La forza di Alamar sta tutta (...) nel dialogo tra due mondi che forse non avrebbero nulla da dirsi, se a unirli non ci fosse il piccolo Natan

Alessandro Zaccuri, Avvenire
/ / Rassegna Stampa