(...) Si muove con leggerezza tra l'autentica storia di famiglia e la sua stilizzazione. Assomiglia a un "allegro" (...) Una preghiera fatta sottovoce da un padre premuroso al proprio figlio, e allo spettatore, composta alla fine da una sola parola: "Ricorda"

Maurizio Garofalo, Ciak
/ / Rassegna Stampa